1bet Sport Welcome Bonus
Cbet Sport Welcome Bonus

Il 2012 sportivo in poche frasi

2012.sflb_

Si comincia con robo-Nole a Melbourne che, nonostante giochi male, batte Nadal in una finale durissima di 5 set e oltre 6 ore, stupendo il siparietto finale.

Errani-Vinci si arrendono in finale di doppio.

Trionfo australiano alla classica Milano-Sanremo, Gerrans beffa Cancellara e Nibali sul traguardo.

La primavera di Federer, scorpacciata di tornei 1000, ma per tornare in vetta serve uno Slam.

Peter Sagan sei vittorie su otto tappe al giro di California, nelle altre due in uno è arrivato “solo” secondo, l’altra era tappa di montagna e “ancora” per queste non è pronto. Godetevi come danza tra la ammiraglie per rientrare in gruppo e vincere la prima volata.

Tom Boonen, dominatore del Giro delle Fiandre, della Parigi-Roubaix e del Pavé in generale, italiani solo co-protagonisti.

Nibali beffato agli ultimi 500 metri da Inglisnky, suo futuro compagno di squadra, alla Liegi-Bastogne-Liegi.

6 nazioni dominato dai gallesi davvero immensi, completano il grande Slam e stravincono vincendo tutte e 5 le loro partite.

Enrico Gasparotto fa sua l’Amstel Gold Race, vincendo sul Cauberg dove si correrà qualche mese dopo il mondiale su strada.

Itali-rugby si difende ed evita il cucchiaio di legno nel sei nazioni. Bella la vittoria contro la Scozia che ci fa terminare al 5° posto.

L’imbattibilità della Juventus in campionato.

Alessandro Del Piero #10, grazie! L’addio del capitano.

Ronnie O’ Sullivan ancora campione del mondo di Snooker.

Nel bene e nel male: il gol di Muntari.

Juve campione d’Italia!

Il Real vince la Liga, oltre 100 punti tanti quanti i gol segnati dai tre accattanti delle meraviglie: Ronaldo-Benzema-Higuain.

Il Chelsea di Di Matteo elimina i super favoriti del Barcellona, interpretando magnificamente il catenaccio.

L’addio di Pep Guardiola al suo Barcellona.

Didier Drogba protagonista della cavalcata alla conquista della Champions per i blues.

Nadal si riprende ciò che è suo e sfata la maledizione Djokovic nelle finali Slam: 7° Roland Garros, superato Borg.

Errani-Vinci campionesse del Roland Garros.

La prima volta di un canadese al Giro, Ryder Hesjedal(Garmin), batte a sorpresa Basso(Liquigas), Rodriguez(Katusha) e Scarponi(Lampre) e le rispettive corazzate.

L’impresa sul Passo dello Stelvio di Thomas De Gendt che esce dal gruppo e si invola solo all’arrivo.

Matteo “Rambo” Rabottini scatta in faccia in salita a “Purito” Rodriguez e vince la tappa.

Guardini che batte in volata il campione del modo Cavendish, nell’unica tappa in cui i due si sono potuti affrontare alla pari.

Il Pescara di Zeman con Verratti, Immobile e Insigne.

L’Italia soffre, gioca, vince e torna grande sul palcoscenico europeo calcistico…

…tranne poi trovarsi di fronte l’Invincibile Armada Spagnola, niente da dire giù il cappello.

Balotelli: trascinatore della nazionale in semifinale soprattutto contro la Germania che sembrava una corazzata insuperabile. Ringraziamo anche Caressa e Abatantuono per lo speciale.

Il 7° Wimbledon di Roger Federer, il 17° Slam e, inutile negarlo, il tennis più bello che si sia visto in questo 2012.

I turni di servizio di Rosol nel quinto set contro Nadal.

Federer torna numero uno del mondo.

Il Tour de France più piatto che si ricordi.

L’idiota che ha buttato le puntine lungo una discesa del tour.

Il terzo posto di Nibali(contro tutti) al Tour.

La maglia verde di Hulk-Sagan.

Sui Campi Elisi però il padrone è sempre Cannonball.

La ammiragliata Sky, praticamente mai inattaccabile.

Chris Froome, gregario di lusso.

Simpaticissima la Orica Green Edge, and call me maybe.

Federer fa 287 e distrugge un altro record di Sampras.

Il ginocchio di Nadal.

Olimpiadi a Londra.

Podio tutto italiano nel fioretto femminile.

Il flop di Federica Pellegrini.

La semifinale maschile di pallanuoto tra Italia e Serbia, trasformatasi poi in un argento.

Marco Aurelio Fontana bronzo pregiatissimo per lui nella mountain bike, l’ultimo mezzo giro se lo è fatto senza sellino, un grandissimo.

Murray vince a Wimbledon, ma sono le Olimpiadi

Semifinale pazzesca tra Federer e del Potro, 16-14 per lo svizzero al terzo, argento per lui, bronzo per l’argentino.

Niccolò Campriani oro nelle tre posizioni.

Jessica Rossi e la perfezione, o quasi: 99 piattelli su 100 e la dedica ai compaesani terremotati.

Se siete dei veri sportivi dovete sapere chi è Rudisha e cosa ha fatto.

La figlia di Mo Farah, campione olimpico di 5000 e 10000, fermata dallo stuart mentre cercava di entrare ad abbracciare il padre dopo la sua vittoria.

Vinokurov chiude con l’oro olimpico una fantastica carriera, uno dei pochi ori nel ciclismo che non è andato al Regno Unito.

L’oro di Sir Chris Hoy nel Keirin, all’ultima curva sembrava dietro ma non si sa come ce l’ha fatta per l’ennesima volta, leggendario.

Il dream team USA, cosa ci giocano a fare contro.

Il ritiro di Phelps, l’uomo che ha vinto più medaglie nella storia delle Olimpiadi. Ecco il suo ultimo oro.

Chiusura delle Olimpiadi e proviamo a immaginare.

Us Open: la prima gioia di Andy Murray.

Us Open: l’ultimo torneo di Andy Roddick.

Errani-Vinci campionesse dello Us Open.

Federer supera le 300 settimane totali in vetta al ranking e si ferma a quota 302.

Djokovic, Nadal, Federer e Murray…quattro vincitori di Slam diversi nello stesso anno, non accadeva dal 2003.

4 Nazioni o Rugby Championship, ex Tri Nations, come lo chiamate chiamate vincono sempre loro, gli All Blacks senza nemmeno perdere una partita.

Vuelta: torna Contador.

I quattro cavalieri della Vuelta restano in tre e sono sempre assieme: Contador, Rodriguez e Valverde.

Attacco sensazionale e d’altri tempi di Alberto a Fuente De, in una tappa dove non doveva succedere nulla scatena un terremoto, tappa e maglia a scapito del malcapitato Joaquim.

Rovinare una stagione storica dicendo “30 sul campo”.

Via tutti i titoli a Lance Armstrong, compresi i 7 Tour.

Ancora calcio-scommesse.

Mondiale su strada, Italia protagonista ma senza fuoriclasse…Gilbert immenso all’ultimo passaggio sul Cauberg!

L’impresa dell’Inter: interrotta la striscia di imbattibilità juventina durata 47 partite e per giunta proprio allo Juventus Stadium.

Nemmeno comincia il campionato e già tantissime polemiche: la tecnologia arriva o no?

Purito chiude una grande stagione con la vittoria nella classica delle foglie morte, il momento dello scatto purtroppo non si è visto dalla tv visto che il mal tempo aveva fatto andare in tilt le trasmissioni.

Test Match di Rugby: l’Italia sfiora l’impresa contro l’Australia, grazie ad un grandissimo Luciano Orquera.

Test Match di Rubgy: i campioni dell’emisfero sud (All Blacks) asfaltano i campioni dell’emisfero nord (Galles), questi ultimi costretti ad una delle mete più divertente che abbiate mai visto: maul gigante.

Test Match di Rugby: gli inglesi a Twickenham impongono ai tutti neri la sconfitta e gli impediscono di festeggiare l’imbattibilità proprio nell’ultimo match dell’anno. Sfatata la Kapa o Pango.

Errani-Vinci chiudono l’anno al numero uno del mondo in doppio.

Nole si riprende la prima posizione mondiale scalzando Federer alle Finals.

Barcellona e Messi amore eterno, ripagata con il nuovo record di gol in un anno solare.

Mancini e Mou, cosa c’avete regalato.

La Juventus elimina i campioni d’Europa in carica, protagonista anche in Champions.

Il virus intestinale di Nadal.

Messi pallone d’oro o Ronaldo pallone d’oro, ma a Don Andrés non ci pensa mai nessuno?

Simone Milioti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>