1bet Sport Welcome Bonus
Cbet Sport Welcome Bonus

ESCLUSIVA – Massara: “Juventus la più forte. El Shaarawy? Può arrivare lontano”.

Catania Calcio v US Citta di Palermo - Serie A
LoSportOnline ha contattato in esclusiva Dario Massara, telecronista di Sky, per parlare a 360° della stagione corrente. Di seguito, l’intervista che Dario ci ha gentilmente concesso.
Ciao Dario, grazie della disponibilità. Partiamo subito dalla parte alta della classifica. La Juventus, nonostante il passo falso contro il Milan, ha mantenuto un distacco di due punti sul Napoli e di quattro punti su Inter e Fiorentina. Cosa è cambiato, secondo te, nella squadra di Conte? Credi che la mancanza di un bomber pesi molto alla squadra bianconera?
Credo che contro il Milan la Juventus abbia pagato oltremodo le fatiche della sfida contro il Chelsea. Solo un passo falso. Sul bomber sono convinto che un nuovo acquisto possa alterare gli equilibri dello spogliatoio. A meno che non arrivi un fenomeno.

Come detto in precedenza, il Napoli sta disputando un buon campionato e dista di soli due punti dalla capolista. Qual è, a tuo avviso, l’obiettivo degli azzurri?
L’obiettivo deve essere quello di lottare per lo scudetto. Il Napoli ha tutto per farlo: un ottimo allenatore, un’ottima squadra e uno dei giocatori più forti e decisivi del mondo come Cavani.
Capitolo Fiorentina: Montella sta mettendo su una squadra bella da vedere ma allo stesso tempo concreta, che fa affidamento su un centrocampo dai piedi buoni. L’aeroplanino tende a non parlare di obiettivi, ma dove credi possa arrivare questa squadra? Pensi riesca a mantenere questo stato di forma?
Vedere giocare la Fiorentina è uno spettacolo, l’ho commentata tre volte dal vivo e mi ha davvero impressionato. Io credo che un posto in Europa lo merita ma può lottare fino alla fine per entrare in Champions.

L’Inter di Stramaccioni, dopo la vittoria allo Juventus Stadium, ha raccolto solo un punto in tre partite, lasciando parlare anche di mini-crisi. A questo, si è aggiunto questo rapporto da separati in casa con Wesley Sneijder. L’allenatore Romano, a tuo avviso, riuscirà ad invertire la rotta? Come finirà, inoltre, la telenovela con l’olandese?
Strano davvero quello che è successo all’Inter. La vittoria contro la Juve poteva dare slancio e invece è arrivata la flessione. Non credo che abbia influito la vicenda Sneijder, forse si è sentita la mancanza di Cassano. In ogni caso Stramaccioni ha già dimostrato di avere in mano il gruppo e credo che uscirà presto dalla mini-crisi. Con l’olandese temo si prosegua a lungo con questo braccio di ferro.

Il Milan si sta lentamente riprendendo dopo un pessimo inizio di stagione, trascinato da El Shaarawy. Il giovane azzurro ti ha sorpreso o ti aspettavi un suo boom?
Il Milan domenica mi ha sorpreso, gran partita e vittoria meritata. E adesso Allegri può lavorare con più serenità. Il Faraone è fortissimo e ci si aspettava la sua esplosione, non adesso e non in questo modo però. Se non si monterà la testa arriverà lontanissimo.

A Trigoria e Formello si respirano due arie differenti: in casa giallorossa le prestazioni altalenanti della squadra di Zdenek Zeman lasciano riflettere mentre dall’altra parte del naviglio Petkovic ha ricevuto la stima dei tifosi. Secondo te, le due squadre possono competere per gli stessi obiettivi?
La Roma sta facendo una stagione stranissima, sembra “zemaniana” solo a tratti e fatico a pronosticare come proseguirà la sua stagione perché la sensazione ad ogni partita è che possa succedere di tutto. La Lazio invece è molto solida, molto concreta e con due giocatori decisivi come Mauri e Klose. Per la Champions c’è anche lei.

Chiudiamo con due pronostici: chi vince il campionato? Quali squadre retrocederanno?
Per lo scudetto vedo favorita la Juventus. Per la retrocessione temo per Pescara e Siena. La terza sarà più facile immaginarla dopo il mercato di gennaio.

Intervista a cura di Lorenzo Di Caprio

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>