1bet Sport Welcome Bonus
Cbet Sport Welcome Bonus

Caro Babbo Natale….

http://www.dreamstime.com/-image3461353

Scriviamo una letterina a Babbo Natale per un 2013 migliore…

Caro Babbino Natale,

magari non avrai mai preso una racchetta da tennis in mano a meno che tu non la dovessi regalare a qualche bravo bambino (chi era? Agassi? Ashe? Sampras? Ruggero? Gulbis? Complimenti per il regalo in quest’ultimo caso, facevi meglio a portargli un trenino…), però volevo scriverti due o tre cosine in modo da farci vedere un bel 2013.

Per favore, prima di tutto regala due o tre quintali di pasta senza glutine a Djokovic, visto che la cura sembra continuare a funzionare, e mentre gli posi il dono sotto l’alberello, buttagli nel fuoco la maschera di Darth Vaeder. Inoltre porta un po’ di bene al suo papà, che il male non si augura mai a nessuno, e lui quando gioca a tennis senza pensare ad altro ci fa divertire.

Porta due o tre parole a Murray, in modo che non si rischi l’abbiocco durante le sue conferenze stampa. E già che ci sei fagli capire che è inutile vincere uno slam se poi ti rimetti a fare la sanguisuga come il peggiore dei Gaudio in attesa di un’epidemia di colera che stermini avversario, arbitro, tifosi e tutti gli Urukai del Signore degli Anelli. Visto che ci siamo manda due chili di Prozac a Lendl, che non guasta mai.

Se ti ci entra nel sacco carica su una fornitura di un anno di bistecche per Dimitrov e Goffin, e magari falli innamorare l’uno dell’altro, così fanno a gara a chi ne mangia di più per farsi più grosso, e non svenire tra il secondo e il terzo set di una partita in preda ad allucinazioni di villi intestinali corrosi.

Fa che Janowics non si sbronzi di Vodka e giochi sempre come ha fatto a Parigi.

Dacci qualche Rosol in più ogni tanto che le sorprese ci piacciono come Pupo al festival del liscio.

Porta un ginocchio nuovo a Nadal, perché ormai ‘sta storia dell’infortunio ci ha proprio rotto gli zebedei fino all’osso, dato che non si è visto nemmeno Jabba the Hut stare fermo per così tanto tempo. Visto che siamo a chiedere, al posto di Barbadillo metti Crozza che almeno abbiamo un motivo vero per ridere delle dichiarazioni del suo staff. Mi accontento di chiederti di rendere afono per un anno lo zio Toni… Se ce la fai tanto di guadagnato. Rinuncio alla mia fetta di Pandoro (che si strafogherà Mirka, lo so già…)…

Manda Gulbis ad Amsterdam con un buono da 365 trombate in qualsiasi vetrina, in modo da non veder più cotanto talento sprecato. Tomic invece mandalo dove vuoi, basta che il luogo non sia un campo da tennis.

Preservaci Dolgopolov e dotalo di un minimo di tattica. Se proprio non hai tempo almeno dagli la metà del cervello di Tsonga, che secondo me basta e avanza.

Dona un criceto a Tsonga al posto di quell’unica parte di materia grigia che gli rimane dopo l’asporto pro-Dolgo, così che non si noti la differenza.

Fa che Berdych non lasci MAI la Satorova. Già che ci sei, visti i gusti, rendilo musulmano, così che prenda altre donne con sé.

Fai affrontare in ogni torneo del 2013, futures compresi, Lopez e Llodra, in modo da non doverci addormentare guardando un Monaco-Ferrer.

A Ferrer dona quello che vuoi, tanto ci correrà sopra, calpestandolo come un esagitato.

Dì a Davydenko che se si ritira gli facciamo anche una festa con i palloncini, serbando di lui un buon ricordo. O meglio, dì a sua moglie che ormai la pagnotta il marito l’ha guadagnata per tutta la futura progenie e che ora possono sbronzarsi da mattina a sera per soli 34 euro al giorno, riscaldamento incluso, visto che in Ucraina è caro.

A Del Potro porta un po’ di convinzione, che è l’unica cosa che ormai gli manca, e digli che pensi meno alle pornostar e più alla racchetta da tennis. Anzi, manda le pornostar a Verdasco, così non gioca più a tennis…

Ricorda a Gasquet come si vincono i tornei e come si battono negli slam anche i primi 4, magari giocando nel campo di gioco e non sulle tribune.

Ti ringraziamo per averci mandato in pensione Lars Graf (che ora “I don’t know, it was close” potrà dirlo solo a sua moglie) e mi raccomando preservaci Lahyani. Se proprio vuoi qualcuno infilati nel sacco mentre sali su per il camino quel simpaticone di Jake Garner, tanto una sagoma in polistirolo del nonno Ippei farebbe di più.

Preservaci Federer più che puoi, mi raccomando, in modo che il tennis non sia solo un braccio di ferro a chi uccide più giudici di linea a pallettate. Metti a dormire le gemelline presto e oltre al mio pandoro dai a Mirka tutto il latte e il cioccolato che la invogli, almeno non ci distrae il maritino.

Cambia il nome di Bellucci in Bruttucci, di Verdasco in Perdasco, di Troicky in Troiaicky e di Almagro in Algrasso, in modo che finalmente rispecchino i tennisti.

Dacci più Haas e meno Andujar.

Ricorda a Harrison che è un tennista di belle speranze e non la reincarnazione del chitarrista dei Beatles.

Poi regala un manuale di anatomia a Raonic, così che capisca che ha anche le gambe e non solo le braccia per tirare servizi a 240 all’ora.

Per favore, babbino, fai fare a Roddick le conferenze stampa di Nadal e Murray. Non importa che giochi, basta che si sieda in sala stampa…

Regala un peluche al neurone di Isner, che si sente solo. Fai lo stesso anche con Cilic e Youzhny (tanto alla Coop ci sarà sicuramente un 3 x 2 per queste cose).

Non dimenticarti in Lapponia il Topexan per Wawrinka e lo Slim Fast per la Nalba.

Inoltre, potresti fare diventare un po’ più bellino Stepanek, ora che gli hai regalato la Davis, visto che spaventa mia cugina che poi non dorme la notte?

Facci durare Seppi e Fognini, e anche la Errani, finché non ce ne arrivi uno/a davvero buoni, senza fare nomi. Ci accontenteremmo anche dell’annata passata, via…

So che ridarci il serve & volley è chiedere troppo, quindi mi accontento di dirti di darci tutte finali come quella di Wimbledon o quella di Shanghai o delle finali Master.

So anche che non si può chiedere di eliminare il tennis femminile, ridotto all’inutile da una tennista che se solo decide di allenarsi un pochino dà da bere a tutte in un’ora (anche qui senza far nomi)… Quindi ti chiedo di riproporci al posto delle partite tra un Berloq e un Nieminen qualsiasi o dei Bartoli-Pavliuchenkova una replica qualunque della quinta stagione di Friends.

In ogni caso, al di là di tutto, dacci del bel tennis, in tutto e per tutto, niente domini, ma tanti match incerti e spettacolari all’ultimo sangue, con 12 tweeners e volee e passanti impossibili!

Buon Natale anche a te, Babbo.

E se proprio ti devi limitare a un solo desiderio, allora regala una pista Polistil a Simon, con la Williams di Prost del ’93, così è la volta che ce lo togliamo di mezzo e lui si diverte comunque.

Davide Bencini

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>