1bet Sport Welcome Bonus
Cbet Sport Welcome Bonus

Aussie 2013: i più e i meno della seconda giornata

Foto 15-01-13 00 09 01

Chi sale e chi scende…Tra le note positive di questa seconda giornata spicca la convincente prestazione di Tomic, che non si è lasciato influenzare dall’euforia della vittoria a Sydney e ha spazzato via Mayer in tre set.

Complimenti a Serenona più per essere quasi riuscita a distruggersi una caviglia che per la bicicletta rifilata alla malcapitata Gallovits-Hall.

Solita routine per i big, per i quali spendiamo solo le precedenti 5 parole.

Bentornato a Monfils che sconfigge Dolgopolov in 4 set e allontana gli infortuni degli ultimi mesi.

Un applauso lungo 92 minuti per Kimiko Date che continua a stupire, anche per le dimensioni della vittoria rifilata alla Petrova, oltre che per il record di età raggiunto oggi.

Si rivede anche Berankis, che era sparito nelle barbe, e la cosa fa solo bene al tennis, anche se a farne le spese è il buon Stakhovsky. Si rivede anche Rosol che si regala un interessante secondo turno contro Raonic dove agli spettatori verrà fornito un casco da football americano prima di entrare in tribuna.

Applaudiamo anche Seppi e Vinci per le autoritarie vittorie che regalano un minimo di sorriso all’Italia.

Sorriso che sparisce vedendo la prestazione orrenda della Errani, che perde senza appello contro la Suarez Navarro.

Stecca Klizan dopo la bella figura fatta a New York e  ancora dispersa a Pavlyuchenkova.

Tirata di orecchie anche per Haas, dal quale, dopo la bella stagione scorsa, ci si aspettava un inizio di 2013 migliore, sebbene le primavere si facciano sentire.

Dolgopolov sembra sempre essere il solito oggetto non ben identificato.

Infine premio alla peggiore tattica da Napoleone a oggi alla Lisicki. Non puoi pretendere di volere fare le buche in terra anche quando vedi che non te ne entra una. Wozniaki ringrazia e passa il turno facendo un vincente ogni morte di papa.

Infine un plauso particolare al tennis senza senso di Benoit Paire, che giocando i suoi colpi senza logica, almeno ha permesso a Federer di divertirsi passando sul corpo del suo avversario francese zimbellandolo a destra e a manca, più o meno come fece Fognini a Londra. Il pubblico si è divertito, la cosa triste è che sembra essersi divertito anche lui.

Davide Bencini

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>