1bet Sport Welcome Bonus
Cbet Sport Welcome Bonus

Calcio – Anche tu, Wesley…

sneijder champions

C’erano tempi in cui il calcio italiano faceva paura. Attiravamo campioni ansiosi di misurarsi con i migliori giocatori d’Europa (e forse del mondo) e desiderosi di essere allenati dai migliori allenatori. La qualità del campionato della penisola era globalmente di gran lunga fra le migliori: c’erano le grandi, c’erano le piccole ma soprattutto c’era quella corposa fascia di squadre che poteva dar fastidio alle prime della classe o, al contempo, sprofondare nelle parti basse della classifica. Sul piano dei risultati sulla lunga distanza tutto o nulla poteva sembrare definito, in Europa anche i migliori avevano comunque paura di affrontarci. Piano piano ci siamo dovuti accontentare di brevi seppur intense parentesi: quella del Milan spacciato in campionato ma Campione d’Europa, quella dell’Inter di Mou. Oggi c’è la Juve, checché se ne dica prima con merito seppur battibile e c’è qualche formazione pronta a darle fastidio (per quel che si può). Soprattutto però ciò che è cambiato e che soffriamo più di ogni altra cosa è che i campioni vanno via. Vanno via dall’Italia per andare in Inghilterra, in Spagna, in Francia, in Russia e perfino in Turchia! Balotelli, Eto’o, Ibrahimovic, Thiago Silva e da ieri Sneijder con l’olandese che si trasferisce ad Istanbul e l’Inter che ne ricava sette milioni e mezzo più eventuali bonus legati alle presenze per un totale di circa otto-nove milioni. Al giocatore andranno cinque milioni annui circa per due anni e mezzo. Sneijder va ad aggiungersi al listone dei partenti dell’Inter del Triplete insieme ai vari Julio Cesar, Lucio, Thiago Motta, Eto’o e Balotelli e senza entrare nel merito della rifondazione nerazzurra è chiaro e palese che oramai i giocatori “vanno dall’Italia” e non “vengono in Italia” indebolendo sensibilmente il livello del nostro campionato e delle nostre squadre. Ad onor del vero molte società sembrano essersi decise a puntare su giovani nostrani come Florenzi alla Roma, Benassi all’Inter, De Sciglio al Milan, Marrone alla Juve, Insigne al Napoli tanto per citare alcuni fra i più importanti, inversione di tendenza fondamentale per tornare ad essere altamente competitivi. Certo è che però i pezzi da novanta vanno via. Probabilmente la storia d’amore fra Sneijder e l’Inter era finita da tempo ed ogni volta che una storia d’amore finisce le colpe (semmai esistano) sono equamente divisibili fra entrambe le parti. Nonostante tutto è un addio che fa male all’Inter prima di tutto ma al calcio italiano in generale. Ci mancherai Wes, buona fortuna a te ed a noi l’augurio che un giorno i calciatori possano tornare ad essere ansiosi di giocare in serie A come sognavamo di fare noi da bambini.

Luca Fattore

Luca Fattore

Share

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>