1bet Sport Welcome Bonus
Cbet Sport Welcome Bonus

F1, Fantamercato: Raikkonen destinazione …

Posted by

Kimi-Raikkonen-will-retur-007La lunga attesa che ha separato il  Gran Premio di Ungheria con quello che si correrà in Belgio è finita., ma durante queste settimane i media non si sono dimenticati della F1 e hanno alimentato le voci sul mercato piloti.

Kimi Raikkonen tiene banco in questi ultimi giorni: il Fantamercato lo vedrebbe lontano dalla Lotus nel 2014. La destinazione? Seppur l’ipotesi Red Bull sia stata smentita, molti affermano che il mancato annuncio di Daniel Ricciardo come compagno di Sebastian Vettel sia dovuto alla ripresa delle trattative con il finlandese, primo nome dato dalla stampa come sostituto di Mark Webber. Eppure ora si dà per certo sul tracciato belga la notizia della “promozione” del brasiliano, seppur il superconsulente della Red Bull Marko continui a temporeggiare, negando l’ufficialità.

Peccato che Raikkonen non possegga il dono dell’ubiquità, altrimenti potrebbe far felice anche chi dà per scontato un suo ritorno a Maranello. Sono bastate un paio di dichiarazioni (Eric Boullier al magazine Autosport: “La Lotus non farà follie per cercare di trattenere Kimi Raikkonen” e quanto detto dal manager del finlandese, Steve Robertson: “La Ferrari è un’opzione” ndr) a scatenare un vespaio su un possibile ritorno di fiamma tra Iceman e Maranello.

Ricordiamo che Kimi Raikkonen ha fatto vincere al Cavallino l’ultimo Titolo Mondiale Piloti, nel 2007, l’anno della Spy Story e del suo esordio in Rosso. Il rapporto tra l’algido pilota e la Ferrari si è concluso nel 2010 tra qualche dissapore: Raikkonen aveva dichiarato a riguardo a novembre, dopo l’annuncio del suo ritorno al Circus, “Non mi manca nessuno. Per me, il congedo è stata una liberazione“. Allora avrebbe senso tornare? Alla Lotus ha sempre confessato di trovarsi bene, ma i problemi economici di Enstone sono noti a tutti: “Se non potremo permettercelo per questioni economiche, allora non lo voglio perchè sarebbe difficile costruire qualcosa partendo da questi presupposti” , quanto espresso da Boullier che continua: ”Se possibile vorremmo tenerlo“.

Ecco allora che Maranello non si mostra più come un’utopia: al posto di Felipe Massa, certo: il brasiliano ha il contratto in scadenza e la sua incostanza non fa ben sperare per un rinnovo, seppur Montezemolo abbia detto il contrario, riponendo in lui piena fiducia; Fernando Alonso sembra intoccabile: legato alla Ferrari almeno fino al 2016, ha la banca spagnola Santander che sponsorizza lui e la Rossa e che quindi sarebbe contraria a una rescissione del contratto tra i due.

In Ferrari Raikkonen potrebbe dare maggiori impulsi a un Alonso che dopo tre anni ancora non riesce a centrare l’obiettivo del titolo iridato (e la colpa non è da attribuire esclusivamente alla vettura!) e non dovrebbe presentarsi  il pericolo dei “due galli in un pollaio”: Raikkonen nel 2009 si è mostrato disponibile ad aiutare nelle ultime gare Massa, in lotta per il titolo con Hamilton, ma Alonso riuscirebbe a fare altrettanto?

Cosa accadrà? E’ presto per dirlo, possiamo solo aspettare gli annunci ufficiali. Per ora Raikkonen vuole concentrarsi e vincere ancora con la Lotus.