Serena: “Ero un po’ in letargo” Federer: “Vincere uno Slam? Sto ancora giocando per questo”

0 Flares Filament.io Flare More Info“> 0 Flares ×

I quarti di finale in programma oggi non hanno riservato alcuna sorpresa, tutti i favoriti hanno vinto senza cedere alcun set. Serena ha battuto Sharapova in due e adesso incontrerà Raswanska. Inoltre avremo la tanto attesa sfida in semifinale tra Federer e Djokovic venerdì. Vi riportiamo le parole dei vincitori a fine match.

Roger Federer

Sei stato incredibilmente efficace a rete. Pensi di poter avere lo stesso successo contro Nishikori e Djokovic scendendo a rete?

Io mi sento molto bene a rete da qualche anno a questa parte. E’ dove tutto è iniziato per me quando arrivai nel circus. Secondo me Novak e Kei sono tra quelli che rispondono meglio. Sono tra i migliori anche a difendersi perché hanno un’arma veramente forte sul lato sinistro col loro rovescio bimane.

Cosa pensi se dovessi vincere ancora uno Slam o di più, ma in questa era di Novak, se ci riuscissi ancora una volta come ti sentiresti?

E’ uno dei motivi per cui io sto ancora giocando. Mi sento competitivo ad alti livelli. Io posso battere tutti i ragazzi nel Tour.

Serena Williams

Sei partita abbastanza lenta nel primo set. Non ti sentivi bene fisicamente all’inizio?

Vero sono partita lenta. Ho sbagliato tre o quattro colpi facili. Ero un po in letargo.

Radwasnka è la prossima.

Sarà un bel match. Lei sta giocando veramente bene dalla fine dello scorso anno e anche in questo inizio 2016, è molto solida. Lei presenta un gioco completamente differente, un gioco estremamante stimolante. Penso sarà un lungo match e sarà un match bello da vedere.

Agnieszka Radwasnka

Come valuti la tua forma in questo momento?

Bene, io penso sia buona, infatti sono in semifinale qui e ho vinto il torneo che ho giocato prima. Non potrebbe essere migliore finora la mia forma.

Il tuo servizio, è un sorta di punto debole che Maria e Serena potrebbero sfruttare?

Si, sicuramente. Io non ho servito bene oggi. Ho provato a concentrarmi su quello, specialmente è stato difficile servire da destra. Ma in definitiva quando tu giochi contro qualcuno come Maria o Serena cerchi di fare di più. Devi per forza a fare di più.

Novak Djokovic

Eri in confidenza tutto il tempo? Solo 9 errori per ogni set, 63 in meno dell’altra notte.

Si questo era l’obiettivo, diminuire gli errori non forzati. Ero solido, determinato, concentrato. Nei momenti e punti importanti sono stato bravo e gestirmi e far giocare a lui sempre un colpo in più del necessario. Nel complesso è stata davvero una prestazione solida.

Cosa hai notato di nuovo nel gioco del tuo prossimo avversario, Roger? Oltre alle repentine discese a rete?

Ovviamente lui è un giocatore molto completo.  Sta provando negli ultimi tempi a scendere a rete sempre di più e ad abbreviare gli scambi. Io penso che questo sia proprio il suo tipo di gioco. Lui ha grandi variazioni dal lato del rovescio col back o la palla corta. Gioca bene in difesa, ma ancor di più in attacco. E’ veramente completo. Ti mette sotto pressione durante tutta la partita. Devi stare molto concentrato contro di lui.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io Flare More Info“> 0 Flares ×
Simone Milioti

Simone Milioti

Vivo a Roma, ma sono nato in provincia di Messina dove ho concluso i miei studi nell'ambito della comunicazione. Il mio primo amore è stato Roger Federer, da lì in poi la mia passione si è allargata al ciclismo grazie al mio concittadino Vincenzo Nibali e ad altri sport. Le Olimpiadi per me sono un'orgia sportiva. Oltre a scrivere e dirigere LoSportOnline ho anche partecipato alla fondazione di Blog34 (piazza virtuale studentesca di Messina, di cui vado molto fiero) e collaborato con OkCalciomercato, curando la rubrica "The Italian Job".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *