1bet Sport Welcome Bonus
Cbet Sport Welcome Bonus

Juventus-Napoli: Higuain viene canzonato dai suoi ex compagni e promette di vendicarsi…

0 Flares Filament.io Flare More Info"> 0 Flares ×

Per l’11^ giornata di campionato di serie A, sabato alle ore 20,45 allo Juventus Stadium avrà luogo il match tra Juve e Napoli.

Juventus – I bianconeri giungono da una vittoria in casa per 4-1 contro una Sampdoria rimaneggiata.
L’elemento positivo è stato il rientro di Marchisio, tornato dopo sei mesi di infortunio e già ricco di energie.
Ma il tecnico Allegri è sempre senza Dybala e dovrebbe puntare ancora su Mandzukic e Higuain, il quale mercoledì sera dopo la gara infrasettimanale ha ricevuto una chiamata dai suoi ex compagni e da lì sono partiti una serie di botta e risposta. “State festeggiando? Bevete, bevete, così allo Stadium arrivate ubriachi”, “Tu dacci sotto a tavola, così sabato arrivi appesantito…“.
Nonostante tutto, tra il Napoli e Higuain è rimasto un legame forte, di affetto e amicizia, anche perché l’argentino non è visto come un traditore dagli ex compagni, dato che il suo addio non era inaspettato.
Per quanto riguarda il match, Allegri schiererà in campo il solito 3-5-2.
In dubbio Mandragora, Evra e Pjaca, il croato potrebbe rientrare addirittura tra un mese.
Buffon in porta. In difesa ci saranno Barzagli, Bonucci e Chiellini.
A centrocampo Lichtesteiner, Khedira, Marchisio, Pjanic e Alex Sando.
In attacco il duo composto da Higuain e Mandzukic.

Napoli – Anche gli azzurri arrivano da una vittoria per 2-0 contro l’Empoli.
Per i partenopei sarà la prima grande sfida contro l’ex, Gonzalo Higuain, che in un’intervista, ha promesso a un tifoso bianconero di provare a fare una doppietta alla sua vecchia squadra. La risposta di De Laurentiis non si è fatta attendere, infatti, il presidente azzurro ha commentato: “Non giudico le parole di Higuain. Quando ha detto che spera di segnare una doppietta non lo ha fatto con invidia. Nelle sue parole c’è giusta considerazione per una squadra che evidentemente viene reputata pericolosa. Anche se abbiamo perso un grande attaccante come Milik, abbiamo 27 giocatori di cui ne dobbiamo ancora sperimentare due”. E poi torna sul Pipita: “Come lo saluterò? Non lo saluterò perché non posso andare a Torino visto che sono solidale con i tifosi che non sono stati ammessi e rispetto le decisioni delle autorità costituite”. Per la sfida, ha poi spiegato: “Come si dice in maniera volgare: ‘I mozzi si contano alla fine’. E quindi ce la giochiamo e ce la giocheremo fino alla fine. Quando sarà maggio vedremo dove saremo”.
Per la partita, il tecnico Sarri dovrà fare a meno di Milik e Gabbiadini ancora squalificato.
La formazione sarà un 4-3-3.
Reina in porta, sostenuto da Hysaj, Maksimovic, Koulibaly e Ghoulam.
A centrocampo ci saranno Allan, Jorginho e Hamsik.
In attacco il trio formato da Callejon, Mertens e Insigne.

L’arbitro della gara sarà Damato.

 

Chi vincerà per voi? Commentate.

 

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io Flare More Info"> 0 Flares ×

Maria Luisa Cozzolino

Vivo a Messina, ho 22 anni e sono diplomata in ragioneria. Amo il calcio, ma la mia passione è l'Inter, i miei idoli sono Zanetti, Milito e Facchetti. "Essere nerazzurri è un traguardo, un segno di eccellenza. Vi chiedo di urlare forza Inter con passione, ma senza rabbia" cit Giacinto Facchetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *