Rossi mostruoso, pole a Motegi. Lo seguono Marquez e Lorenzo

0 Flares Filament.io Flare More Info“> 0 Flares ×

Sembrava essere in difficoltà, influenzato e non equipaggiato di una moto equilibrata come voleva lui, in qualifica la M1 con il 46 si trasforma in uno strumento chirurgico, preciso e composto, perfetto per issarsi davanti a tutti. Un risultato così, dopo tre turni di libere davvero difficili è da incorniciare. Matteo Flamigni, telemetrista di Valentino, conferma che le modifiche alla moto sono state minime, segno che anche questa volta -ad anni trentasette- Rossi ci ha messo del suo. 

Regolato un Marquez apparentemente inarrivabile, che nell’intento di seguire il dottore sbaglia clamorosamente due volte e perde la possiblità di replicare, segno che la tensione comincia a giocare brutti scherzi anche il Cabroncito. Nonostante questo, la prestazione del pilota Honda rimane notevole, in una pista dove non ha mai vinto e dove non vede l’ora di sfatare questo tabù.

Terzo un claudicante Jorge Lorenzo, protagonista di un terribile high side nel terzo turno di libere. La dinamica ha fatto temere il peggio, ma il maiorchino se l’è cavata solo con una contusione alla caviglia e davvero egregiamente in qualifica. Prima fila importantissima per lui, che gli permetterà, almeno al via, di rimanere in contatto con il compagno di squadra nonchè avversario nel mondiale.

Quarto un super Andrea Dovizioso che contiene il suo ritardo in poco più di tre decimi, spremendo a fondo tutto il potenziale della sua GP16, palesemente a proprio agio in una pista dove il motore può fare la differenza. Dietro di lui Crutchlow ed Aleix Espargaro, che per una volta chiude davanti al compagno di squadra nonchè vincitore di Silverstone, Maverick Vinales.

CLASSIFICA

POS. NUM. RIDER NATION TEAM BIKE KM/H TIME GAP 1PREV./ST
1 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 305.1 1’43.954
2 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 307.5 1’44.134 0.180 / 0.180
3 99 Jorge LORENZO SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 303.3 1’44.221 0.267 / 0.087
4 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 308.3 1’44.294 0.340 / 0.073
5 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda Honda 305.6 1’44.402 0.448 / 0.108
6 41 Aleix ESPARGARO SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 304.3 1’44.494 0.540 / 0.092
7 25 Maverick VIÑALES SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 306.7 1’44.539 0.585 / 0.045
8 8 Hector BARBERA SPA Ducati Team Ducati 309.9 1’44.980 1.026 / 0.441
9 44 Pol ESPARGARO SPA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 303.7 1’45.232 1.278 / 0.252
10 9 Danilo PETRUCCI ITA OCTO Pramac Yakhnich Ducati 304.0 1’45.782 1.828 / 0.550
11 45 Scott REDDING GBR OCTO Pramac Yakhnich Ducati 306.1 1’45.827 1.873 / 0.045
19 Alvaro BAUTISTA SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia

 

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io Flare More Info“> 0 Flares ×
Jacopo Leopardi

Jacopo Leopardi

Jacopo Leopardi, riminese e studente in Ingegneria dell'Autoveicolo presso il Politecnico di Torino. Sono un grande appassionato di motori, seguo la MotoGP da anni e adoro scrivere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *