Vinales trionfa davanti a Crutchlow e Rossi

0 Flares Filament.io Flare More Info“> 0 Flares ×

Era da Le Mans 2007 che la Suzuki non vinceva un gran premio in Motogp, ma la pista era letteralmente allagata e in sella c’era Chris Vermeulen. Tutta un’altra musica la vittoria -trionfale- di oggi sul tracciato di Silverstone. Gara asciutta e vittoria costruita giro dopo giro, con un ritmo inesorabile, insostenibile per gli agguerriti inseguitori che hanno dato luogo ad una bagarre serratissima, da Moto3.

Un Vinales stellare, equipaggiato di una moto strepitosa, perfetta e composta dal primo all’ultimo passaggio. Un distacco di oltre 5 secondi accumulati in circa metà gara manifesta una superiorità imbarazzante. Una vittoria storica, che segna il ritorno della Suzuki e allunga la striscia dell’alternanza dei vincitori nella classe regina. Sono 7 negli ultimi 7 gran premi, per un salto indietro nel tempo, fino al 2000 quando furono 8 differenti piloti a tagliare il traguardo per primi.

Secondo classificato nel gran premio di casa, un fantastico Cal Crutchlow, che persevera sul podio passando dal gradino più alto al secondo. Terzo un coriaceo e tignoso Valentino Rossi, che dopo aver battagliato duramente con Marc Marquez, la spunta non esagerando ma mantenendosi costante per tutto l’arco della gara. Un confronto con il proprio compagno di squadra imbarazzante: ottavo ad oltre quindici secondi da Rossi. Silverstone doveva essere la sua pista, dove ha sempre fatto il brutto ed il cattivo tempo, ma quest’oggi l’incubo del Lorenzo di Assen si è palesato in mondovisione.

Quarto Marc Marquez, alias Mr. Hyde quando si trova paraggi di Valentino Rossi. Impreciso e a tratti pericoloso, per sè e per gli altri, lo spagnolo è costretto a ricostruire la propria gara dal quinto posto, dopo due “lunghi” importanti, centrando la quarta posizione. Quinto Pedrosa davanti ad un grandissimo Dovizioso che nonostante il dolore alla gamba rimediato nella caduta di ieri, è riuscito a non perdere il contatto con il gruppo che lo precedeva. 

Da segnalare la brutta caduta di Loris Baz e Pol Espargaro dopo pochissime curve che ha costretto la direzione gara a interrompere la corsa per poi ripetere la partenza. Tra una settimana si corre a Misano e i valori potrebbero cambiare, lo spettacolo di sicuro no.

 

CLASSIFICA

POS. PUNTI NUM. PILOTA NAZIONE TEAM MOTO KM/H DATA E ORA/DISTANZA
1 25 25 Maverick VIÑALES SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 172.1 39’03.559
2 20 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda Honda 171.9 +3.480
3 16 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 171.9 +4.063
4 13 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 171.7 +5.992
5 11 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 171.7 +6.381
6 10 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 171.3 +12.303
7 9 41 Aleix ESPARGARO SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 171.0 +16.672
8 8 99 Jorge LORENZO SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 170.7 +19.432
9 7 9 Danilo PETRUCCI ITA OCTO Pramac Yakhnich Ducati 170.3 +25.618
10 6 19 Alvaro BAUTISTA SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 169.8 +32.084
11 5 68 Yonny HERNANDEZ COL Pull & Bear Aspar Team Ducati 169.5 +36.131
12 4 50 Eugene LAVERTY IRL Pull & Bear Aspar Team Ducati 169.3 +39.130
13 3 22 Alex LOWES GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 169.2 +40.143
14 2 8 Hector BARBERA SPA Avintia Racing Ducati 169.2 +41.356
15 1 53 Tito RABAT SPA Estrella Galicia 0,0 Marc VDS Honda 169.2 +41.943
16 43 Jack MILLER AUS Estrella Galicia 0,0 Marc VDS Honda 168.7 +47.610
17 45 Scott REDDING GBR OCTO Pramac Yakhnich Ducati 164.0 +1’56.177
Non classificato
29 Andrea IANNONE ITA Ducati Team Ducati 171.9 6 Giri
6 Stefan BRADL GER Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 167.0 17 Giri
Non al via
76 Loris BAZ FRA Avintia Racing Ducati 0 Giro
44 Pol ESPARGARO SPA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 0 Giro
0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io Flare More Info“> 0 Flares ×
Jacopo Leopardi

Jacopo Leopardi

Jacopo Leopardi, riminese e studente in Ingegneria dell'Autoveicolo presso il Politecnico di Torino. Sono un grande appassionato di motori, seguo la MotoGP da anni e adoro scrivere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *